Baci da Pompei Songtext
von Francesco De Gregori

Baci da Pompei Songtext

Non fu il coltello che tagliò, non fu la luna
Che tramontò, non fu la stella che schiarì la notte
La notte che arrivò e che s'illuminò
E non fu lei che disse "No"
E non fu lui che disse
E non fu lei che disse "No"
E non fu lui che disse "No"
Non fu la nuvola che passò, non fu la nuvola
Che si fermò e congelò il vapore dell'estate
E le parole consumate
Senza fretta
E non fu lei che disse "Aspetta"
E non fu lui che disse
E non fu lei che disse "Aspetta"
E non fu lui che disse "Aspetta"
Che passi il segno della piena
Su questo cuore e su questa schiena
E si addormentino gli amanti
All'ombra del vulcano
Posso bruciare sempre la tua mano
Nella mia mano
E consumarsi il mio destino
Col tuo destino
E questa pioggia ritorni vino
E questa cenere diventi vino
Non fu il coltello che tagliò, non fu la luna
Che si inabissò, non fu la stella che sparì, non fu la
notte
Quando si squagliò
E non fu l'aurora
E non fu lei che disse "Ancora"
E non fu lui che disse
E non fu lei che disse "Ancora"
E non fu lui che disse
E non fu lei che disse "Ancora"
E non fu lui che disse "Ora"
Che passi il segno della piena
Su questo cuore e su questa schiena
E si addormentino gli amanti
All'ombra del vulcano
Posso bruciare sempre la tua mano
Nella mia mano
E consumarsi il mio destino
Col tuo destino
E questa pioggia ritorni vino
E questa cenere diventi vino.

Songtext kommentieren

Schreibe den ersten Kommentar!
Diese Website verwendet eigene Cookies und Cookies von Dritten um die Nutzung unseres Angebotes zu analysieren, dein Surferlebnis zu personalisieren und dir interessante Informationen zu präsentieren (Erstellung von Nutzungsprofilen). Wenn du deinen Besuch fortsetzt, stimmst du der Verwendung solcher Cookies zu. Bitte besuche unsere Cookie Bestimmungen um mehr zu erfahren, auch dazu, wie du Cookies deaktivieren und der Bildung von Nutzungsprofilen widersprechen kannst.
OK